Freni a disco: pregi e difetti - Pagina 446 - Bici da corsa | BDC-forum.it
Home | Forum | Mercatino | Training Camp | Foto | Ciclopedia | Links | Allenamento | Mountain Bike

Il sito di bici da corsa più discusso d'Italì

Torna indietro   Bici da corsa | BDC-forum.it > Tecnica > Abbigliamento e altre parti

Abbigliamento e altre parti Abbigliamento, forcelle, gruppi e quant'altro.
Sezione sponsorizzata da All4Cycling.com

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Vecchio Ieri, 10:08:12   #4451
ibondio
Apprendista Scalatore
 
Data registrazione: Dec 2010
Località: Milano
Bici: Casati Espresso (il treno ... non il caffè)
Età: 47
Messaggi: 2,308
Mentioned: 814 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 4359 Post(s)
ibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beato
Citazione:
Originalmente inviato da pietro1973 Visualizza messaggio
Ni e' vero che con pattini nuovi la frenata e' migliore ( e ci mancherebbe) ma dura ben poco rispetto ad un disc che ti offre sempre la stessa potenza di frenata, prova a passare da una caliper ad una disc e poi viceversa (in qualsiasi condizione climatica), quella caliper sembra che non freni x nulla.
Sui freni a disco si indica un difetto circa la maggior manutenzione necessaria. Ritengo molti si dimentichino che per avere un impianto efficiente anche i caliper andrebbero regolarmente manutenuti. Ogni tanto una limata ai pattini per togliere lo strato superficiale rigato e indurito (per i pattini in gomma ogni 1000km, che per molti di noi vorrebbe dire una volta al mese), un controllo-ripristino posizione pattini, cambio cavi guaine... invece si da un giro di rotellina tendicavo per ripristinare la corsa leva desiderata e via.
Poi si scende da una bici con pattini di vetro e guaine marce, si sale su una nuova fiammante discata e ci si stupisce di come freni bene.
Abbigliamento su Chain Reaction Cycles | Abbigliamento da ciclismo su Amazon


ibondio non è connesso  
Cerca o inserisci un punto di interesse Rispondi citando
Vecchio Ieri, 10:20:35   #4452
Super Ciuk
Apprendista Velocista
 
Data registrazione: Oct 2012
Località: Tra il ring e la realtà
Bici: L'hai voluta ....
Età: 50
Messaggi: 1,780
Mentioned: 16 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 1157 Post(s)
Super Ciuk SplendidoSuper Ciuk SplendidoSuper Ciuk SplendidoSuper Ciuk SplendidoSuper Ciuk SplendidoSuper Ciuk SplendidoSuper Ciuk SplendidoSuper Ciuk SplendidoSuper Ciuk SplendidoSuper Ciuk SplendidoSuper Ciuk Splendido
Citazione:
Originalmente inviato da ibondio Visualizza messaggio
Sui freni a disco si indica un difetto circa la maggior manutenzione necessaria. Ritengo molti si dimentichino che per avere un impianto efficiente anche i caliper andrebbero regolarmente manutenuti. Ogni tanto una limata ai pattini per togliere lo strato superficiale rigato e indurito (per i pattini in gomma ogni 1000km, che per molti di noi vorrebbe dire una volta al mese), un controllo-ripristino posizione pattini, cambio cavi guaine... invece si da un giro di rotellina tendicavo per ripristinare la corsa leva desiderata e via.
Poi si scende da una bici con pattini di vetro e guaine marce, si sale su una nuova fiammante discata e ci si stupisce di come freni bene.
La differenza fondamentale tra frenata a disco e caliper non è data dalla (di poco) maggiore potenza del disco ma sopratutto dall'insieme ruota/disco che permette alla ruota di "lavorare" con effetto molla dei raggi, questo è il motivo fondamentale per cui le ruote con freni a disco nonostante la maggiore (di poco) potenza frenante non tendono al bloccaggio, e sempre da questo effetto molla/ammortizzatore deriva una buona parte della maggiore modulabilità.
Se invece si cerca, come nel caso di ciclisti pesanti anche una considerevole maggiore potenza frenante, basta montare dischi da 160.
__________________
Conosci te stesso.
Super Ciuk non è connesso  
Cerca o inserisci un punto di interesse Rispondi citando
Vecchio Ieri, 10:25:08   #4453
pietro1973
:angrymod:
 
Data registrazione: Apr 2011
Località: Granducato di Toscana
Bici: tutte rigorosamente nere
Età: 43
Messaggi: 3,527
Mentioned: 42 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 1578 Post(s)
pietro1973 Beatopietro1973 Beatopietro1973 Beatopietro1973 Beatopietro1973 Beatopietro1973 Beatopietro1973 Beatopietro1973 Beatopietro1973 Beatopietro1973 Beatopietro1973 Beato
Citazione:
Originalmente inviato da ibondio Visualizza messaggio
Sui freni a disco si indica un difetto circa la maggior manutenzione necessaria. Ritengo molti si dimentichino che per avere un impianto efficiente anche i caliper andrebbero regolarmente manutenuti. Ogni tanto una limata ai pattini per togliere lo strato superficiale rigato e indurito (per i pattini in gomma ogni 1000km, che per molti di noi vorrebbe dire una volta al mese), un controllo-ripristino posizione pattini, cambio cavi guaine... invece si da un giro di rotellina tendicavo per ripristinare la corsa leva desiderata e via.
Poi si scende da una bici con pattini di vetro e guaine marce, si sale su una nuova fiammante discata e ci si stupisce di come freni bene.
parole sante, cmq io la regolare manutenzione la faccio su entrambe, anche se non sto a grattare ogni qualvolta i pattini ad ogni uscita, ma cambio guaine e cavi con regolarita', ma in sintesi la mia caliper frena abbastanza bene (direct mount) ma mai quanto la disc.
pietro1973 non è connesso  
Cerca o inserisci un punto di interesse Rispondi citando
Vecchio Ieri, 12:40:31   #4454
dinute
Passista
 
Data registrazione: May 2009
Località: Udine
Messaggi: 3,855
Mentioned: 24 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 1921 Post(s)
dinute Santo Subitodinute Santo Subitodinute Santo Subitodinute Santo Subitodinute Santo Subitodinute Santo Subitodinute Santo Subitodinute Santo Subitodinute Santo Subitodinute Santo Subitodinute Santo Subito
http://www.cyclingnews.com/features/...nge-vias-disc/

La bici con cui Tom Boonen dovrebbe correre questi ultimi tre mesi di carriera (la maggior parte delle gare pare, che comunque non dovrebbero essere tantissime ma credo che comprenda sicuramente anche la Tirreno Adriatico). Si tratta di un telaio 60 (7.8 kg di peso contro i 7.5 kg della versione rim brake). Monterà perni passanti da 12 e due dischi da 160 mm. Il doppio disco da 160 è stato scelto per poter usufruire del cambio ruote neutro
dinute non è connesso  
Cerca o inserisci un punto di interesse Rispondi citando
Vecchio Ieri, 18:07:43   #4455
ibondio
Apprendista Scalatore
 
Data registrazione: Dec 2010
Località: Milano
Bici: Casati Espresso (il treno ... non il caffè)
Età: 47
Messaggi: 2,308
Mentioned: 814 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 4359 Post(s)
ibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beatoibondio Beato
Citazione:
Originalmente inviato da Super Ciuk Visualizza messaggio
La differenza fondamentale tra frenata a disco e caliper non è data dalla (di poco) maggiore potenza del disco ma sopratutto dall'insieme ruota/disco che permette alla ruota di "lavorare" con effetto molla dei raggi, questo è il motivo fondamentale per cui le ruote con freni a disco nonostante la maggiore (di poco) potenza frenante non tendono al bloccaggio, e sempre da questo effetto molla/ammortizzatore deriva una buona parte della maggiore modulabilità.
Se invece si cerca, come nel caso di ciclisti pesanti anche una considerevole maggiore potenza frenante, basta montare dischi da 160.
Ti dirò, a me l'effetto molla di cui parli fa venire i brividi.
Riguardo all'essere pesanti, l'ho già scritto, preferisco scaricare la mia energia cinetica in 250gr di alluminio del cerchio (vorrei ricordare che è un grande disco) piuttosto che 100gr di disco.

Se le ruote in carbonio sono un "must" e si esce anche con la pioggia "evviva" i dischi, altrimenti assolutamente inutili, anzi, un passo indietro.
ibondio non è connesso  
Cerca o inserisci un punto di interesse Rispondi citando
Vecchio Ieri, 22:50:32   #4456
Scaldamozzi, ogni tanto
Pedivella
 
Data registrazione: Oct 2015
Località: Varese e Svizzera
Bici: Cube
Età: 44
Messaggi: 421
Mentioned: 2 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 224 Post(s)
Scaldamozzi, ogni tanto LuminosoScaldamozzi, ogni tanto LuminosoScaldamozzi, ogni tanto LuminosoScaldamozzi, ogni tanto LuminosoScaldamozzi, ogni tanto LuminosoScaldamozzi, ogni tanto LuminosoScaldamozzi, ogni tanto Luminoso
Citazione:
Originalmente inviato da dinute Visualizza messaggio
http://www.cyclingnews.com/features/...nge-vias-disc/



La bici con cui Tom Boonen dovrebbe correre questi ultimi tre mesi di carriera (la maggior parte delle gare pare, che comunque non dovrebbero essere tantissime ma credo che comprenda sicuramente anche la Tirreno Adriatico). Si tratta di un telaio 60 (7.8 kg di peso contro i 7.5 kg della versione rim brake). Monterà perni passanti da 12 e due dischi da 160 mm. Il doppio disco da 160 è stato scelto per poter usufruire del cambio ruote neutro
Non ho capito la storia del cambio ruote neutro.

In ogni caso l'anteriore mica la puoi mettere dietro e viceversa.



Inviato dal mio Lumia 950 usando mTalk

Scaldamozzi, ogni tanto non è connesso  
Cerca o inserisci un punto di interesse Rispondi citando
Rispondi



Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole messaggi
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01:03:25.


Powered by vBulletin®
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.
bdc-forum.it 2004-2016, tutti i diritti riservati.
Single Sign On provided by vBSSO