PDA

Bici da corsa > Abbigliamento > GPS > Caschi > Alimentazione > Pneumatici > Pedali

Visualizza versione completa : Telai artigianali?


Rubens1
23-10-2009, 10:59:37
Ciao a tutti volevo sapere cosa ne pansate dei telaisti artigianali,quelli poco conosciuti,mi chiedo un telaio fatto da loro,(su misura) a me viene anche data la possibilità di scegliere la forma delle tubazioni e la verniciatura,è a livello di un top di gamma di ottima marca? come faccio a sapere se il carbonio usato è di qualità?

bicimix
23-10-2009, 11:05:17
Guarda su telaisti artigianali poco conosciuti io starei attento non saresti il primo ne l'ultimo che poi si ritorva un mezzo che non è sempre sicuro nelle diverse condizioni di guida, andrei piuttosto su telaisti artigianali noti, cioè con una storia dietro ma credo che poi alla fine come costi saresti a livello delle migliori marche!!!

thevanishinghobo
23-10-2009, 12:25:41
http://www.wrcompositi.it/catalogo.php?prodotto=16

Fanno quanto dici, il carbonio da loro usato è il top

tizianot
23-10-2009, 13:04:29
sai per caso dei prezzi indicativi della wrcompositi che hai linkato?

thevanishinghobo
23-10-2009, 13:17:42
Sì sono stato da loro un paio di settimane per informarmi.
Il kit telaio + forcella è 2600€ ivato. Da applicare poi uno sconto del 10/15% (ndr, penso che poi se si riesca a spuntare qualcosina extra)

bicimix
23-10-2009, 14:29:38
Sì sono stato da loro un paio di settimane per informarmi.
Il kit telaio + forcella è 2600€ ivato. Da applicare poi uno sconto del 10/15% (ndr, penso che poi se si riesca a spuntare qualcosina extra)

Non discuto sulla qualità ma non costa neanche 2 €, con quel prezzo entri nei top di gamma di azienda come Scott, Bianchi, Colnago, Pinarello, ecc!!!

vadopianomavado
23-10-2009, 14:32:21
Non discuto sulla qualità ma non costa neanche 2 €, con quel prezzo entri nei top di gamma di azienda come Scott, Bianchi, Colnago, Pinarello, ecc!!!

quoto ed aggiugo: "e se poi ti viene in mente di rivenderlo?" ;nonzo%

thevanishinghobo
23-10-2009, 20:15:16
Non discuto sulla qualità ma non costa neanche 2 €, con quel prezzo entri nei top di gamma di azienda come Scott, Bianchi, Colnago, Pinarello, ecc!!!

Aziende come quelle da te citate non sono artigiani e nella maggior parte dei casi producono in oriente. Con questo niente di male, ma provate a chiedere a queste aziende quanto vi costa farvi fare un telaio su misura e in aggiunta scegliervi colorazioni, grafiche, tubazioni etc... L'acquisto da artigiano è cosa diversa dall'acquisto industriale. Non necessarriamente migliore, o più econimico, ma non paragonabile ;-)

Rubens1
24-10-2009, 02:11:22
Aziende come quelle da te citate non sono artigiani e nella maggior parte dei casi producono in oriente. Con questo niente di male, ma provate a chiedere a queste aziende quanto vi costa farvi fare un telaio su misura e in aggiunta scegliervi colorazioni, grafiche, tubazioni etc... L'acquisto da artigiano è cosa diversa dall'acquisto industriale. Non necessarriamente migliore, o più econimico, ma non paragonabile ;-)

Perchè dici non paragonabile?Quindi artigianale per te non è meglio o peggio rispetto ad un telaio di marca è solo diverso?
Ci sono artigiani che costruiscono telai di pari livello a scott o trek?

thevanishinghobo
24-10-2009, 08:29:29
Perchè dici non paragonabile?Quindi artigianale per te non è meglio o peggio rispetto ad un telaio di marca è solo diverso?
Ci sono artigiani che costruiscono telai di pari livello a scott o trek?

La produzione artinagianale è ben diversa da quella industriale, mi sembra ovvio. Meglio o peggio dipende dall'artigiano in questione o dalla fabbrica. Non è detto che il prodotto artigianale sia sempre meglio o sempre peggio rispetto a quello industriale in rapporto al prezzo e/o alla qualità. E' la catena di produzione che non è paragonabile.
Nel link che ho segnato, wr, sono stato di persona da loro e mi sono davvero stupito dalla qualità dei prodotti che ho visto. Attualmente possiedo una scapin in acciaio e una trek; per l'anno prossimo sono intenzionato a cambiare quest'ultima e sto valutando varie opzioni. Per come la vedo io, sicuramente non spenderò 2000 euro per un telaio prodotto in oriente, non perché penso sia scarso, ma per tutta la speculazione che ci sta dietro. Preferirei dare 2000 euro per un prodotto artigianale, locale, di alta/altissima qualità o alla peggio farei come i ragazzi del progetto HK, spendendo tanti tanti euro in meno.

bicimix
24-10-2009, 09:03:31
La produzione artinagianale è ben diversa da quella industriale, mi sembra ovvio. Meglio o peggio dipende dall'artigiano in questione o dalla fabbrica. Non è detto che il prodotto artigianale sia sempre meglio o sempre peggio rispetto a quello industriale in rapporto al prezzo e/o alla qualità. E' la catena di produzione che non è paragonabile.
Nel link che ho segnato, wr, sono stato di persona da loro e mi sono davvero stupito dalla qualità dei prodotti che ho visto. Attualmente possiedo una scapin in acciaio e una trek; per l'anno prossimo sono intenzionato a cambiare quest'ultima e sto valutando varie opzioni. Per come la vedo io, sicuramente non spenderò 2000 euro per un telaio prodotto in oriente, non perché penso sia scarso, ma per tutta la speculazione che ci sta dietro. Preferirei dare 2000 euro per un prodotto artigianale, locale, di alta/altissima qualità o alla peggio farei come i ragazzi del progetto HK, spendendo tanti tanti euro in meno.

Allora perchè acquistare un Bmw serie 1 e non una Kia ceed ??? entrambe hanno 4 ruote...:mrgreen:
Scutate per OF...è innegabile che una casa costruttrice blasonata che vende il tutto il mondo ha dei costi (ricerca, sviluppo, pubblicità, sponsorizzazioni, dipendenti, logistica, ecc) che un artigiano neanche si sogna di avere e per questo motivo che l'economia di scala spesso contringe ad andare a produrre in quei paesi dove la manodopera costa un decimo di meno, poi questo non vuol dire prodotto scadente o non corrispondente ai soldi spesi!!! e non si può neanche discutere sulla conoscenza tecnica che hanno case come la Bianchi, Scott, Specializzed, Cad o Colnago, ecc e che riversano sui loro prodotti migliorandoli-affinandoli continuamente, questo per il cliente si traduce in un prodotto studiato sotto tutti gli aspetti e che garantisce in tutte le situazioni di utilizzo la massima prestazione in sicurezza!!!
Se non ho "particolari" misure antropomorfe che mi costringono a rivolgermi necessariamente ad un prodotto fatto su misura (anche se alcune case hanno in catalogo modelli che possono essere tagliati a misura del cliente) io non spenderei mai cifre "importanti" su un telaio artigianale che probabilmente non è stato testato in tutte le possibili condizioni di utilizzo!!!
Poi ognuno con i propri soldi fa quel che vuole!!! o-o

accinson
24-10-2009, 09:12:57
Allora perchè acquistare un Bmw serie 1 e non una Kia ceed ??? entrambe hanno 4 ruote...:mrgreen:

e quale sarebbe l'artigianale nel paragone?

bicimix
24-10-2009, 09:37:50
e quale sarebbe l'artigianale nel paragone?

Era una battuta:mrgreen:...per rimanere sul pezzo possiamo dire Porsche e TVR!!!

thevanishinghobo
24-10-2009, 10:54:52
Allora perchè acquistare un Bmw serie 1 e non una Kia ceed ??? entrambe hanno 4 ruote...:mrgreen:
Scutate per OF...è innegabile che una casa costruttrice blasonata che vende il tutto il mondo ha dei costi (ricerca, sviluppo, pubblicità, sponsorizzazioni, dipendenti, logistica, ecc) che un artigiano neanche si sogna di avere e per questo motivo che l'economia di scala spesso contringe ad andare a produrre in quei paesi dove la manodopera costa un decimo di meno, poi questo non vuol dire prodotto scadente o non corrispondente ai soldi spesi!!! e non si può neanche discutere sulla conoscenza tecnica che hanno case come la Bianchi, Scott, Specializzed, Cad o Colnago, ecc e che riversano sui loro prodotti migliorandoli-affinandoli continuamente, questo per il cliente si traduce in un prodotto studiato sotto tutti gli aspetti e che garantisce in tutte le situazioni di utilizzo la massima prestazione in sicurezza!!!
Se non ho "particolari" misure antropomorfe che mi costringono a rivolgermi necessariamente ad un prodotto fatto su misura (anche se alcune case hanno in catalogo modelli che possono essere tagliati a misura del cliente) io non spenderei mai cifre "importanti" su un telaio artigianale che probabilmente non è stato testato in tutte le possibili condizioni di utilizzo!!!
Poi ognuno con i propri soldi fa quel che vuole!!! o-o

A parte il paragone senza senso, non ho mai detto che i telai prodotti in oriente siano scadenti, ci mancherebbe! Ripeto, l'acquisto rivolgendosi presso un artigiano ha un approccio diverso rispetto all'acquisto di un prodotto industriale standardizzato. Ovvio bisogna poi vedere la qualità dell'artigiano stesso, o della stessa industria. Non mi pare che i prodotti non artigianali abbiano tutta questa gran sicurezza perché sul telaio c'è scritto un nome di un marchio famoso. Basta leggere le pagine di questo forum per rendersene conto.
Oltre a questo, se hai la possibilità prova a passare da wr e ti renderai conto della qualità e della compentenza nella lavorazione del carbonio (oltre al fatto che lavorano carbonio da più tempo di alcuni marchi da te citati!). Forse non sarà un nome noto, ma considera che producono particolari in carbonio per grossi nomi, e chissà, magari anche sulla tua bdc ci sono parti wr rimarchiate. Andando da loro, per esempio ho scoperto che il reggisella della mia scapin, che hai tempi era nel kit telaio, in realta è un prodotto wr tuttora in produzione.

bicimix
24-10-2009, 11:08:58
A parte il paragone senza senso, non ho mai detto che i telai prodotti in oriente siano scadenti, ci mancherebbe! Ripeto, l'acquisto rivolgendosi presso un artigiano ha un approccio diverso rispetto all'acquisto di un prodotto industriale standardizzato. Ovvio bisogna poi vedere la qualità dell'artigiano stesso, o della stessa industria. Non mi pare che i prodotti non artigianali abbiano tutta questa gran sicurezza perché sul telaio c'è scritto un nome di un marchio famoso. Basta leggere le pagine di questo forum per rendersene conto.
Oltre a questo, se hai la possibilità prova a passare da wr e ti renderai conto della qualità e della compentenza nella lavorazione del carbonio (oltre al fatto che lavorano carbonio da più tempo di alcuni marchi da te citati!). Forse non sarà un nome noto, ma considera che producono particolari in carbonio per grossi nomi, e chissà, magari anche sulla tua bdc ci sono parti wr rimarchiate. Andando da loro, per esempio ho scoperto che il reggisella della mia scapin, che hai tempi era nel kit telaio, in realta è un prodotto wr tuttora in produzione.

Scusami quale paragone senza senso???...ho già detto che era una battuta!!!;nonzo% quindi è superfluo rimarcarlo!!!
Detto questo, se alludi ai problemi che qualcuno ha avuto su telai di cotruttori "noti", be questo fa parte della legge dei grandi numeri, cioè è normale che un azienda che produce di un dato telaio migliaia di pezzi (ma questo vale anche per l'industria automobilistica, ecc) possa succedere che nelle maglie dei vari step di produzione (contrello qualità ) possa sfuggire qualcosa...che poi si può tramutare in difetto di verniciatura o crepa della stessa o peggio ancora rottura del telaio...però mi sembra pure che le azienda riconoscano questo attuando la garanzie e sostituiendo il telaio spesso con modelli superiori!!!:mrgreen:
Poi non ho detto che un buon artigiano non possa produrre ottimi prodotti, ma io personalmente se devo spendere una cifra importante mi rivolgo a cotruttori che hanno uno storico tale che mi possano garantire a 360 ° il telaio e non solo dal punti di vista della garanzia ma appunto nella ricerca e sviluppo!!!o-o
Poi dobbiamo essere anche sinceri, non è la prima volta che mi capita di vedere telai di artigiani che si assomigliano stranamente a modelli di case blasonate...è facile copiare e lasciare i costi della ricerca e sviluppo agli altri!!!

Lele66
24-10-2009, 11:23:31
Io ho comperato un telaio artigianale di costruttore poco noto, mi sono trovato bene il telaio ha fatto il suo ma era costruito a taiwan come quelli delle grande marche costruttrici.

Per rivenderlo lo svendo mentre se ne avessi preso uno di marca come ho fatto avrei preso ancora dei bei soldini.

Questo preambolo l'ho fatto perchè secondo me ci sono due tipi di artigiani quelli che hanno i telai grezzi e li pitturano con il loro logo e quelli che comperano i tubi e i fogli di carbonio o di titanio e li lavorano secondo le esigenze del cliente.

Quest'ultimo è il vero artigiano della bici e potremmo per esempio citare Paduano per le bici in titanio o Passoni anche se meno artigianale e per le bici in carbonio FM bike questo è un vero artigiano ti cuce la bici addosso e te la fa come la vuoi tu.
Certo costa un bottto ma lui parte dai tubi che vuoi tu 3k 1k o altro che preferisci e li fascia a mano e potresti pure andare a vedere quando lo fa.

Questa bici è la tua bici ed è unica, questa unicità ovviamente costa un botto e te la sposi per la vita di solito.

Se vai da un vero artigiano secondo me puoi farlo ma la spesa è molto superiore a un top d gamma "commerciale" se no lascia stare non è un artigiano è un assemblatore.

bicimix
24-10-2009, 11:26:05
Io ho comperato un telaio artigianale di costruttore poco noto, mi sono trovato bene il telaio ha fatto il suo ma era costruito a taiwan come quelli delle grande marche costruttrici.

Per rivenderlo lo svendo mentre se ne avessi preso uno di marca come ho fatto avrei preso ancora dei bei soldini.

Questo preambolo l'ho fatto perchè secondo me ci sono due tipi di artigiani quelli che hanno i telai grezzi e li pitturano con il loro logo e quelli che comperano i tubi e i fogli di carbonio o di titanio e li lavorano secondo le esigenze del cliente.

Quest'ultimo è il vero artigiano della bici e potremmo per esempio citare Paduano per le bici in titanio o Passoni anche se meno artigianale e per le bici in carbonio FM bike questo è un vero artigiano ti cuce la bici addosso e te la fa come la vuoi tu.
Certo costa un bottto ma lui parte dai tubi che vuoi tu 3k 1k o altro che preferisci e li fascia a mano e potresti pure andare a vedere quando lo fa.

Questa bici è la tua bici ed è unica, questa unicità ovviamente costa un botto e te la sposi per la vita di solito.

Se vai da un vero artigiano secondo me puoi farlo ma la spesa è molto superiore a un top d gamma "commerciale" se no lascia stare non è un artigiano è un assemblatore.

Un altro punto di vista che posso quotare!!! e che riprende anche alcuni concetti da me espressi!!!o-o

thevanishinghobo
24-10-2009, 11:37:38
Io ho comperato un telaio artigianale di costruttore poco noto, mi sono trovato bene il telaio ha fatto il suo ma era costruito a taiwan come quelli delle grande marche costruttrici.

Per rivenderlo lo svendo mentre se ne avessi preso uno di marca come ho fatto avrei preso ancora dei bei soldini.


Certamente questo non è assolutamente un artigiano. Come fai a dire che è lui stesso un costruttore se rivende un prodotto di un'altra fabbrica? E certamente non è paragonabile a FM bike (per inciso anche wr produce allo stesso modo, fascia a mano, etc...)

bicimix
24-10-2009, 11:41:00
Certamente questo non è assolutamente un artigiano. Come fai a dire che è lui stesso un costruttore se rivende un prodotto di un'altra fabbrica? E certamente non è paragonabile a FM bike (per inciso anche wr produce allo stesso modo, fascia a mano, etc...)

Io credo che non lo dica lui (LELE66) ma he il presunto artigiano che spacci per tali i suoi telai made in cina o taiwan!!! :mrgreen:

thevanishinghobo
24-10-2009, 11:48:30
Scusami quale paragone senza senso???...ho già detto che era una battuta!!!;nonzo% quindi è superfluo rimarcarlo!!!
Detto questo, se alludi ai problemi che qualcuno ha avuto su telai di cotruttori "noti", be questo fa parte della legge dei grandi numeri, cioè è normale che un azienda che produce di un dato telaio migliaia di pezzi (ma questo vale anche per l'industria automobilistica, ecc) possa succedere che nelle maglie dei vari step di produzione (contrello qualità ) possa sfuggire qualcosa...che poi si può tramutare in difetto di verniciatura o crepa della stessa o peggio ancora rottura del telaio...però mi sembra pure che le azienda riconoscano questo attuando la garanzie e sostituiendo il telaio spesso con modelli superiori!!!:mrgreen:
Poi non ho detto che un buon artigiano non possa produrre ottimi prodotti, ma io personalmente se devo spendere una cifra importante mi rivolgo a cotruttori che hanno uno storico tale che mi possano garantire a 360 ° il telaio e non solo dal punti di vista della garanzia ma appunto nella ricerca e sviluppo!!!o-o
Poi dobbiamo essere anche sinceri, non è la prima volta che mi capita di vedere telai di artigiani che si assomigliano stranamente a modelli di case blasonate...è facile copiare e lasciare i costi della ricerca e sviluppo agli altri!!!

Guarda che non alludo a nulla. E' ovvio che come ogni prodotto ci può essere qualche falla (anche se in certi casi più che di falla si parla di progetti cannati in pieni). Quanto ho scritto sulla sicurezza è in risposta al fatto che molti si sentono più sicuri se pedalano su una bici di un nome noto, il che può sembrare vero, ma nei fatti lo è di meno. Forse sfugge che certi "artigiani del carbonio" lavorano questo materiale da più anni di marchi importanti, il che è dimostrato che loro stessi (i grandi marchi) si rivolgono ad altri artigiani per la fornitura di tubi, ruote, e quant'altro. Spesso pertanto si affidano ad altri anche per quanto concerne la ricerca e lo sviluppo.
Riguardo al valore di mercato nel caso si volesse rivendere il proprio mezzo, anche questo è relativo. Un intenditore sicuramente riuscirà a capirne il valore; è innegabile che la grande massa incompente si farà, al contrario, attrarre pù facilmente da un nome importante e sarà quindi disposta a spendere di più! Negli usa, e anche in UK, ho visto, per esempio, telai di marchi Italiani, da noi ormai senza valore, rivenduti per centinaia di dollari, proprio perché il grande nome attira di più.

bicimix
24-10-2009, 11:55:40
Guarda che non alludo a nulla. E' ovvio che come ogni prodotto ci può essere qualche falla (anche se in certi casi più che di falla si parla di progetti cannati in pieni). Quanto ho scritto sulla sicurezza è in risposta al fatto che molti si sentono più sicuri se pedalano su una bici di un nome noto, il che può sembrare vero, ma nei fatti lo è di meno. Forse sfugge che certi "artigiani del carbonio" lavorano questo materiale da più anni di marchi importanti, il che è dimostrato che loro stessi (i grandi marchi) si rivolgono ad altri artigiani per la fornitura di tubi, ruote, e quant'altro. Spesso pertanto si affidano ad altri anche per quanto concerne la ricerca e lo sviluppo.
Riguardo al valore di mercato nel caso si volesse rivendere il proprio mezzo, anche questo è relativo. Un intenditore sicuramente riuscirà a capirne il valore; è innegabile che la grande massa incompente si farà, al contrario, attrarre pù facilmente da un nome importante e sarà quindi disposta a spendere di più! Negli usa, e anche in UK, ho visto, per esempio, telai di marchi Italiani, da noi ormai senza valore, rivenduti per centinaia di dollari, proprio perché il grande nome attira di più.

...guarda faccio fatica a seguirti;nonzo% non è escluso che qualche marchio non affidi a conto terzi (anche in Italia) qualche particolare della bici e questo cosa significa??? poi sulla ricerca e sviluppo a chi si affidano??? agli artigiani??? :-xla grande massa incompetente... perchè comprano telai di "marca"??? scusami ma uno scott Addict o un bainchi 928 sl per dirne qualcuno sono telai venduti credo da listino a € 2500 e chi li compra sono "incompetenti e abbindolati"???:-x...ma allora forse hai ragione tu!!!;nonzo%

thevanishinghobo
24-10-2009, 12:12:09
...guarda faccio fatica a seguirti;nonzo% non è escluso che qualche marchio non affidi a conto terzi (anche in Italia) qualche particolare della bici e questo cosa significa??? poi sulla ricerca e sviluppo a chi si affidano??? agli artigiani??? :-xla grande massa incompetente... perchè comprano telai di "marca"??? scusami ma uno scott Addict o un bainchi 928 sl per dirne qualcuno sono telai venduti credo da listino a € 2500 e chi li compra sono "incompetenti e abbindolati"???:-x...ma allora forse hai ragione tu!!!;nonzo%

:-) mi sa che hai proprio difficoltà a seguire, visto che sembri non capire, oltre a non conoscere come e da chi vengono prodotti le bdc. Non prendertela a male, ma non ho mai scritto che chi compra telai di marca si fa abbindolare dal nome e compra un telaio scarso. Vai a rileggere quanto ho scritto: una persona che si avvicina all'acquisto di una bdc, una persona che non è informata, etc... è più facile che sia disposta a spendere di più per una bici di "marca", piuttosto che per un nome a lui sconosciuto, indipendentemente dalla qualità del prodotto.

bicimix
24-10-2009, 12:25:38
:-) mi sa che hai proprio difficoltà a seguire, visto che sembri non capire, oltre a non conoscere come e da chi vengono prodotti le bdc. Non prendertela a male, ma non ho mai scritto che chi compra telai di marca si fa abbindolare dal nome e compra un telaio scarso. Vai a rileggere quanto ho scritto: una persona che si avvicina all'acquisto di una bdc, una persona che non è informata, etc... è più facile che sia disposta a spendere di più per una bici di "marca", piuttosto che per un nome a lui sconosciuto, indipendentemente dalla qualità del prodotto.

Certo che ho difficoltà a capirti, parliamo di telai e poi ci metti ruote e altro!!!
Ti rispondo molto chiaramente:
Se ritieni che per te comprare un telaio da un "artigiano noto" sia pienamente corrispondente alle tue esigenze bene!!!
Altrettanto bene farà chi compra un telaio da una azienda "blasonata" se questo sarà corrispondente alle sue esigenze!!!
Però se mi vuoi dire che è bene solo l'artigiano noto, mi dispiace questo non è sempre vero, lo è solo a potto che si ricerchi alcune caratteristiche tali (che ovviamente si pagano e anche salato) tipo personalizzazione esrtema della verniciatura, misure di telaio al di fuori della norma oppure esclusività del prodotto, e poco altro, per tutto il resto l'industria attuale della bici è in grado di soddisfere le richieste della maggior parte dei ciclisti!!!!:mrgreen:

Lele66
24-10-2009, 12:33:29
Secondo me a parte un neofita che non ha grande esperienza o non ha amici che lo possano consigliare per bene direi che ci sono talmente tanti ciclisti evoluti (intendo che conoscono il mezzo che usano per pedalare) che hanno idee chiare su cosa serve a loro per permettere di vivere sia ai telaisti artigianale (parlo di queli veri non di quelli che si definiscono tali) sia ai grandi costruttori di telai.

Un ciclista evoluto ha le sue misure conosce le sue esigenze e ha le idee chiare quando deve comperare un telaio, e quindi il produttore di telai di alta gamma (perchè di questo mi pare si parli) o il venditore si deve confrontare con uno che sa cosa vuole e deve dimostrare di poter essere all'altezza della richiesta o di avere il prodotto giusto per farlo.

Penso che l'artigianato sia più per l'amatore o per l'agonista che vuole un prodotto speciale per problemi particolari (e che poi magari cammuffa come bici dello sponsor), il discorso valutazione economica è secondario quando si parla di top di gamma perchè sicuramente parliamo di telai costosi.

Il discorso rivendita per un marchio famoso è ababatanza semplice, per un artigiano dipende dal nome....e dal trovare un estimatore dei pezzi unici.

Thevan.....mi sa che diciamo le stesse cose solo che mi sembri un pò prevenuto ma fai l'artigiano tu??

thevanishinghobo
24-10-2009, 12:41:51
Certo che ho difficoltà a capirti, parliamo di telai e poi ci metti ruote e altro!!!
Ti rispondo molto chiaramente:
Se ritieni che per te comprare un telaio da un "artigiano noto" sia pienamente corrispondente alle tue esigenze bene!!!
Altrettanto bene farà chi compra un telaio da una azienda "blasonata" se questo sarà corrispondente alle sue esigenze!!!
Però se mi vuoi dire che è bene solo l'artigiano noto, mi dispiace questo non è sempre vero, lo è solo a potto che si ricerchi alcune caratteristiche tali (che ovviamente si pagano e anche salato) tipo personalizzazione esrtema della verniciatura, misure di telaio al di fuori della norma oppure esclusività del prodotto, e poco altro, per tutto il resto l'industria attuale della bici è in grado di soddisfere le richieste della maggior parte dei ciclisti!!!!:mrgreen:

Difatti, non ho mai detto che chi compra un telaio industriale sbaglia, né che è meglio l'uno o l'altro. Magari rileggiti con attenzione ciò che ho scritto.

bicimix
24-10-2009, 12:43:21
Secondo me a parte un neofita che non ha geande esperienza o non ha amici che lo possano consigliare per bene direi che ci sono talmente tanti ciclisti evoluti (intendo che conoscono il mezzo che usano per pedalare) che hanno idee chiare su cosa serve a loro per permettere di vivere sia ai telaisti artigianale (

Io parlo guardando hai professionisti, se ci fosse oggi in commercio un telaio (che sia di un artigiano o di una casa produttrice non conta) così superiore agli altri sono convinto che i professionisti, che dei buoni piazzamenti e vittorie non hanno altro scopo di trovare posto in squadra con alto ingaggio, lo prenderebbero tutti e poi magari ci metterebbero il marchio dello sponsor camuffandolo un pò...questo a me risulta non succedere, cioè che tutti corrano con lo stesso telaio, questo perchè molto probabilmente i varii telai top di gamme delle case sostanzialmente si equivalgono!!!
Questo cosa significa che poi l'amatore compra quello che gli piace ed in base alle sue possibilità economiche!!!

thevanishinghobo
24-10-2009, 12:44:58
Thevan.....mi sa che diciamo le stesse cose solo che mi sembri un pò prevenuto ma fai l'artigiano tu??

Guarda tutt'altro, tant'è che come ho scritto possiedo una trek e una scapin (oltre a una bianchi di 30 anni che però non uso). Anzi mi sono forse fatto troppo portavoce degli artigiani proprio perché nella maggior parte dei casi si è prevenuti nei loro confronti! Vedi i post qui sopra. ;-)

thevanishinghobo
24-10-2009, 12:45:58
Io parlo guardando hai professionisti, se ci fosse oggi in commercio un telaio (che sia di un artigiano o di una casa produttrice non conta) così superiore agli altri sono convinto che i professionisti, che dei buoni piazzamenti e vittorie non hanno altro scopo di trovare posto in squadra con alto ingaggio, lo prenderebbero tutti e poi magari ci metterebbero il marchio dello sponsor camuffandolo un pò...questo a me risulta non succedere, cioè che tutti corrano con lo stesso telaio, questo perchè molto probabilmente i varii telai top di gamme delle case sostanzialmente si equivalgono!!!
Questo cosa significa che poi l'amatore compra quello che gli piace ed in base alle sue possibilità economiche!!!

Perché quello che conta è la gamba. Le seghe mentali sono per noi amatori.

bicimix
24-10-2009, 12:50:02
Ciao a tutti volevo sapere cosa ne pansate dei telaisti artigianali,quelli poco conosciuti,mi chiedo un telaio fatto da loro,(su misura) a me viene anche data la possibilità di scegliere la forma delle tubazioni e la verniciatura,è a livello di un top di gamma di ottima marca? come faccio a sapere se il carbonio usato è di qualità?

Guarda queste sono le domande inziale che ha fatto...in due parole rispondio a:

1) un telaio artigianle è a livello di un top di gamma?
2) come faccio a sapere se il carbonio usato è di qualità?

Per facilità rinizo a rispondere io:

1) secondo me è più facile il contrario per una serie di ragioni che ho già detto
2) sulla garanzia ci sarà scritto quale carbonio avrà usato, per sapere quale sia il migliore usa la funzione "cerca" se ne è parlato molto.

Gontur
24-10-2009, 12:51:59
Io parlo guardando hai professionisti, se ci fosse oggi in commercio un telaio (che sia di un artigiano o di una casa produttrice non conta) così superiore agli altri sono convinto che i professionisti, che dei buoni piazzamenti e vittorie non hanno altro scopo di trovare posto in squadra con alto ingaggio, lo prenderebbero tutti e poi magari ci metterebbero il marchio dello sponsor camuffandolo un pò...questo a me risulta non succedere, cioè che tutti corrano con lo stesso telaio, questo perchè molto probabilmente i varii telai top di gamme delle case sostanzialmente si equivalgono!!!
Questo cosa significa che poi l'amatore compra quello che gli piace ed in base alle sue possibilità economiche!!!

Pensate che i prof SCELGANO la bici in base alle prestazioni del telaio/componentistica? Vivete nel mondo delle favole?

bicimix
24-10-2009, 12:56:00
Perché quello che conta è la gamba. Le seghe mentali sono per noi amatori.

Guarda parla per te stesso...io sono uno molto pragmatico e ti assicuro che non spenderei un euro in più per farmi personlizzare la bici di un dato colore o per avere una bici che io e altri 3/4 abbiamo, però se mi permetti non giudico neanche in modo offensivo chi lo fà, non condivido ma rispetto!!

bicimix
24-10-2009, 12:56:56
Pensate che i prof SCELGANO la bici in base alle prestazioni del telaio/componentistica? Vivete nel mondo delle favole?

lo so perfettamente!!! ma questo appunto per far capire che in fin dei conti quando si parla di top di gamma uno vale l'altro!!!
Per l'amatore entrano in gioco altri fattori tipo il piacere estetico o il costo!!!
Per il professionista quanti soldi gli danno per mettersi sotto al culo le varie marche!!!

thevanishinghobo
24-10-2009, 13:52:13
Guarda parla per te stesso...io sono uno molto pragmatico e ti assicuro che non spenderei un euro in più per farmi personlizzare la bici di un dato colore o per avere una bici che io e altri 3/4 abbiamo, però se mi permetti non giudico neanche in modo offensivo chi lo fà, non condivido ma rispetto!!

Vabbeh, hai capito tutto di quanto ho scritto. Amen.

thevanishinghobo
24-10-2009, 13:56:10
cmq, per approfondire c'è anche questa discussione:

http://www.bdc-forum.it/showthread.php?t=48726

Rubens1
25-10-2009, 20:52:33
Grazie ragazzi.i vostri pareri e opinioni mi sono molto molto utili.L'artigiano a cui mi voglio rivolgere è un "vero" artigiano,mi da la possibilita di scegliere anche le forme dei tubi di carbonio e avere possibilità di bb30 e passaggio cavi interni e ovviamente la geometria su misura per me.Mi resta il dubbio della qualità del carbonio,mi rileggerò le varie discussioni sull'argomento per avere idee più chiare.Grazie ancora.

bicimix
26-10-2009, 09:53:07
Grazie ragazzi.i vostri pareri e opinioni mi sono molto molto utili.L'artigiano a cui mi voglio rivolgere è un "vero" artigiano,mi da la possibilita di scegliere anche le forme dei tubi di carbonio e avere possibilità di bb30 e passaggio cavi interni e ovviamente la geometria su misura per me.Mi resta il dubbio della qualità del carbonio,mi rileggerò le varie discussioni sull'argomento per avere idee più chiare.Grazie ancora.

Scusami per la domanda, ma hai misure antropomorfe "particolari" tali da non riuscire a trovare una bici tra i vari costruttori???

Lele66
26-10-2009, 10:03:47
Beh se l'artigiano è tale e non patocco, allora ti potrà anche certificare la qualità del carbonio perchè i fornitori seri di questo materiale lo fanno.

Potresti anche dire da chi vai non penso sia un problema.
La soddisfazione di avere la propia bici esclusiva è impagabileo-o

P.s. Bicibmx tu scrivi delle cose sensate però mi pare che quello che fai tu lo debbano fare anche gli altri da come la metti giù........io direi il mondo è belo perchè vario e ognuno è libero di farsi le propie esperienze e spendere i propri soldi come gli pare....

bicimix
26-10-2009, 10:35:12
Beh se l'artigiano è tale e non patocco, allora ti potrà anche certificare la qualità del carbonio perchè i fornitori seri di questo materiale lo fanno.

Potresti anche dire da chi vai non penso sia un problema.
La soddisfazione di avere la propia bici esclusiva è impagabileo-o

P.s. Bicibmx tu scrivi delle cose sensate però mi pare che quello che fai tu lo debbano fare anche gli altri da come la metti giù........io direi il mondo è belo perchè vario e ognuno è libero di farsi le propie esperienze e spendere i propri soldi come gli pare....

...grazie per le cose sensate che scrivo, ma ho detto anche che ognuno spende i propri soldi come gli pare!!!:mrgreen:
Però dato che un utente ha aperto una discussione mi pare anche che gli si possa fare delle domande!!!;nonzo%
Poi se lui vuole andare da un artigiano per il gusto di possedere una bici molto esclusiva bene, anzi benissimo!!!...però se vuole sentirsi dire da tutti che è la scelta più giusta...be questo è un altro discorso!!!o-o

Ser pecora
26-10-2009, 10:49:21
cmq, per approfondire c'è anche questa discussione:

http://www.bdc-forum.it/showthread.php?t=48726

Secondo me in quella lista c'è di tutto e non solo "artigiani".
Anche leggendo questo topic mi par di capire che per "artigiano" si intende chiunque personalizzi il prodotto secondo richiesta.
Cosa che a mio parere non qualifica un "artigiano" come tale. Anche la Trek ti fa personalizzare le bici.

Artigiano, imho, è una persona che fa un certo numero massimo di telai all'anno.
Oltre un certo numero di telai, la cura nella fabbricazione inevitabilmente scade.
A meno di non avere una ditta con più persone, ma allora, pur rimanendo nell'artigianato, le cose cambiano. Il numero massimo di telai può essere alzato, ma fino ad un certo punto.
La qualità dei materiali può evidentemente essere la stessa, sia che si parli di leghe metalliche che di carbonio, ma la qualità della lavorazione ed il tempo da dedicare al cliente cambia eccome.

Da questo discorso esulano ovviamente i telai monoscocca. Gli unici (o quasi), imho, per cui serve un vero know-how di ricerca e sviluppo di una certo tipo (ingegneristico ed industriale). In questo caso, la parte R&D ed industriale è preponderante e non legata alla quantità, che può essere davvero al top, con costi ragionevoli. Ovvero è l'unico modo per fare telai in carbonio di qualità altissima anche in quantità enormi.
Chiaro, la parte personalizzazione si riduce alla verniciatura.

Insomma, gente che fa 2000 telai all'anno non li chiamerei "artigiani".

Rubens1
26-10-2009, 11:54:09
Scusami per la domanda, ma hai misure antropomorfe "particolari" tali da non riuscire a trovare una bici tra i vari costruttori???

Ho misure "normali" 53,8 X 52,5 (dovrebbe essere,se non erro, la misura M di wilier)

cikin
26-10-2009, 12:54:33
Mi permetto,possiedo un telaio artigianale,se tale si può definire,anche se fatto da un costruttore:Turro.
Lo definisco artigianale per i seguenti motivi:possiedo un telaio in alluminio con forcella in carbonio,sono andato in officina,ho parlato con il responsabile della fabbricazione del telaio,mi hannio preso le misure,ho scelto io i tubi(forma,dimensioni e soprattutto caratteristiche meccaniche).Ho realizzato in poco tempo un piccolo progetto 3D del telaio che a me piacesse di piu(sono un progettista meccanico).Ho discusso con lui su eventuali modifche,accorgimenti,geometrie,angoli,ecc..
Ho conosciuto il saldatore(un ragazzo che salda da dio)me l hanno vernciato coi colori della mia squadra e in 2 settimane ce l avevo.
Stesso discorso può essere fatto col carbonio:ti scegli i tubi CERTIFICATI e te lo fasciano su misura.
Poi che abbia anche una rete di vendita è una cosa a parte,però per me,questo dicesi artigianato e non industriale,perchè su ha un prodotto fuori catalogo.
Sull essere meglio o peggio di telai marchiati no nmi esprimo,pareri soggettivi

thevanishinghobo
26-10-2009, 14:17:29
Secondo me in quella lista c'è di tutto e non solo "artigiani".
Anche leggendo questo topic mi par di capire che per "artigiano" si intende chiunque personalizzi il prodotto secondo richiesta.
Cosa che a mio parere non qualifica un "artigiano" come tale. Anche la Trek ti fa personalizzare le bici.

Artigiano, imho, è una persona che fa un certo numero massimo di telai all'anno.
Oltre un certo numero di telai, la cura nella fabbricazione inevitabilmente scade.
A meno di non avere una ditta con più persone, ma allora, pur rimanendo nell'artigianato, le cose cambiano. Il numero massimo di telai può essere alzato, ma fino ad un certo punto.
La qualità dei materiali può evidentemente essere la stessa, sia che si parli di leghe metalliche che di carbonio, ma la qualità della lavorazione ed il tempo da dedicare al cliente cambia eccome.

Da questo discorso esulano ovviamente i telai monoscocca. Gli unici (o quasi), imho, per cui serve un vero know-how di ricerca e sviluppo di una certo tipo (ingegneristico ed industriale). In questo caso, la parte R&D ed industriale è preponderante e non legata alla quantità, che può essere davvero al top, con costi ragionevoli. Ovvero è l'unico modo per fare telai in carbonio di qualità altissima anche in quantità enormi.
Chiaro, la parte personalizzazione si riduce alla verniciatura.

Insomma, gente che fa 2000 telai all'anno non li chiamerei "artigiani".

Sono d'accordo con te al 100%! ;-)

thevanishinghobo
26-10-2009, 14:21:53
Scusami per la domanda, ma hai misure antropomorfe "particolari" tali da non riuscire a trovare una bici tra i vari costruttori???

Avere una bici fatta "su misura" significa sfruttare le proprie potenzialità non dico al 100%, ma quasi. Anche in condizioni di misure "non particolari", il telaio "su misura" può offrirti di più di uno standard (cmq ottimo che sia, ma sempre adattato è). Poi bisogno vedere se il gioco vale la candela.

bicimix
26-10-2009, 18:22:54
Avere una bici fatta "su misura" significa sfruttare le proprie potenzialità non dico al 100%, ma quasi. Anche in condizioni di misure "non particolari", il telaio "su misura" può offrirti di più di uno standard (cmq ottimo che sia, ma sempre adattato è). Poi bisogno vedere se il gioco vale la candela.

Ma io non discuto su questo, siamo d'accordo!!! però se mi permeto di dire che un telaio su misura al 100% artigianale costa mediamente di più rispetto ad un top di gamma di una casa "tradizionale" mica offendo qualcuno!!!;nonzo%
Poi se per mè la priorità è avere un telaio e verniciatura esclusiva e sono disposto a pagare quello che mi si chiede, bene!:mrgreen:

passogavia
26-10-2009, 18:54:51
Quando uno è "fuorimisura", se vuol rendere al 100% delle sue possibilità, deve rivolgersi a chi produce telai "su misura".
Per ben 16 anni io mi sono adattato ai telai che acquistavo (1 Moser, 4 Colnago, 2 Giant), poi nel 2006 mi son deciso ad acquistare un telaio "su misura".
Dopo solamente 2-3 giri con alto dislivello (ed ovviamente tanta discesa) ho capito che con la bici costruita carbon da un artigiano, riuscivo a dare il 100% delle mie potenzialità.
Il nostro "Made in Italy" è riconosciuto in tutto il mondo.....però è un conto il VERO Made in Italy, cioè vedere i propri tubi nascere, poi passarli al telaista, quindi ritornare in fabbrica per l'autoclave e la rifinitura, infine l'ultimo passaggio dal verniciatore.
Poi ci sono gli ALTRI Made in Italy....dove poi vieni a scoprire che, la maggior parte dei telai più costosi e blasonati, vengono prodotti in Oriente ad un costo massimo di 100 Dollari...80 Euro...Una volta ritornati nel Bel Paese, il prezzo aumenta di 20-25 volte.
Settimana prossima ritirerò il mio 2° telaio "fatto in Italia al 100%", costruito in base alle mie misure, e con alcuni accorgimenti personalizzati concordati preventivamente con il titolare dell'azienda......cose impensabili con i telai industriali.

Rubens1
26-10-2009, 21:53:39
La penso un po come te PASSOGAVIA perche personalizzare il proprio telaio lo trovo molto interessante se hai qualche foto della tua "vecchia" bici mi piacerebbe vederle e piu avanti anche di quella che arriverà.

passogavia
27-10-2009, 09:53:29
La penso un po come te PASSOGAVIA perche personalizzare il proprio telaio lo trovo molto interessante se hai qualche foto della tua "vecchia" bici mi piacerebbe vederle e piu avanti anche di quella che arriverà.

La foto della mia bici in vendita la puoi vedere nella sezione Mercatino - Bici da Strada - annuncio del 03-09-2009.
All'inizio di settimana prossima ritirerò il telaio della nuova bici.....ma dovrò aspettare ancora 15 giorni per il montaggio, in quanto deve arrivare la guarnitura Sram Red x BB30.
Il nuovo telaio, che questa settimana è dal verniciatore, ho avuto modo di vederlo Sabato mattina....ho trovato anche una bella novità: ha progettato un componente in carbonio che serve per poter applicare il deragliatore. Attualmente ho la fascietta porta-deragliatore che pesa gr. 26....nella prossima bici quel componente pesa gr. 6.
Sai com'è: si sale con l'età, ma si cerca di scendere con il peso della bici....

TripleAcc
27-10-2009, 10:38:28
La foto della mia bici in vendita la puoi vedere nella sezione Mercatino - Bici da Strada - annuncio del 03-09-2009.
All'inizio di settimana prossima ritirerò il telaio della nuova bici.....ma dovrò aspettare ancora 15 giorni per il montaggio, in quanto deve arrivare la guarnitura Sram Red x BB30.
Il nuovo telaio, che questa settimana è dal verniciatore, ho avuto modo di vederlo Sabato mattina....ho trovato anche una bella novità: ha progettato un componente in carbonio che serve per poter applicare il deragliatore. Attualmente ho la fascietta porta-deragliatore che pesa gr. 26....nella prossima bici quel componente pesa gr. 6.
Sai com'è: si sale con l'età, ma si cerca di scendere con il peso della bici....

i tre microsecondi al km cosi guadagnati compenseranno l'invecchiamento?

passogavia
27-10-2009, 16:00:25
i tre microsecondi al km cosi guadagnati compenseranno l'invecchiamento?

Ti risponderò più esattamente verso metà Marzo....quando ormai gli skialpinismo saranno un ricordo, e la bici ritornerà ad essere l'unico sport sino a fine Settembre.

ronniecross
09-09-2010, 03:34:27
potrei avere anche io la lista dei costruttori di telai che avete pubblicato???

Volata
31-07-2012, 19:32:52
Non discuto sulla qualità ma non costa neanche 2 €, con quel prezzo entri nei top di gamma di azienda come Scott, Bianchi, Colnago, Pinarello, ecc!!!


mi Scusi, Aziende com Scott, Pinarello !! caro mio sono Cinese !! il grande marketing che fanno non significa che fanno buona bici.

WR fatta in italia dei artigiani. vede la differenza!!!!!!

sante pollastri
31-07-2012, 21:46:27
mi Scusi, Aziende com Scott, Pinarello !! caro mio sono Cinese !! il grande marketing che fanno non significa che fanno buona bici.

WR fatta in italia dei artigiani. vede la differenza!!!!!!

caro amico,la differenza,se c'è va valutata su strada.
se poi c'è anche un riscontro sportivo professionale,ancor meglioo-o

teoullrich
01-08-2012, 10:25:11
Io tutto questo vantaggio dei telai artigianali rispetto ai telai (diciamo) di marca non lo vedo, e posso parlare con cognizione di causa.

Premetto che ho sempre fatto gare in salita ad eslcusione di quest'ultimo anno dove mi sono preso una pausa di riflessione, e in questi anni ho sempre percorso circa 12000 km l'anno, alternando tanta salita ma anche media collina visto la formazione del mio territorio.

I primi anni ho gareggiato su un telaio specialized tarmac, diciamo la prima versione di questa lunga serie di versioni di questo (a detta mia) magnifico telaio. Dimenticavo, taglia XS, sono piccolo e proporzionato, e non ho mai avuto un problema, uno che uno.

Quando ho cambiato società, la Specialized cominciava ad avere i suoi 3 anni, e quindi ho capito che era giunto il momento di farmi una nuova bici. La nuova società con la quale sono attualmente tesserato ha come sponsor una ditta produttrice di telai artigianali nota qui sul forum, MB bike.

Passai a visitare la suddetta ditta, e il loro intero ciclo di produzione. Per carità, molto professionali e ineccepibili, come peraltro attestato da altra gente qui sul forum. Dopo mesi di riflessione in quanto non ero convinto se acquistare un telaio artigianale piuttosto che passare ad un nuova specialized tarmac sulla quale mi trovai davvero bene, ho optato per un telaio su misura presso la suddetta ditta.

Poichè la mia Specialized non mi sarebbe stata valutata ne ritirata, decidetti di tenermi due bici, e di conseguenza insieme al telaista, il nuovo telaio fu disegnato (parzialmente) partendo dalle misure della Specialized. Se non che, la mia posizione in sella fu modificata (diciamo pure, ad occhio) sulla base del giudizio del telaista rispetto alla mia posizione in sella durante una pedalata.

Quando la bici fu pronta, montandovi ebbi subito l'impressione di un altro mondo, stabilità assoluta e soprattutto calzata perfetta sul mio corpo.

Alternavo le due bici: la "vecchia" specialized in allenamento, la nuova bici artigianale in gara, visto che era originariamente vestita con ruote in carbonio per tubolari, e indi mi fidavo poco per la paura di forare ad uscirvi in settimana. Ovvio che comunque la bici con telaio artiginalae la utilizzavo non solo nelle gare.

Dopo un po' di utilizzo ero contento del telaio artigianale, anche se c'era qualcosa che non mi soddisfava pienamente come con Specialized, e il motivo non lo so raccontare nemmeno io, sensazioni.

Quest'anno ho dismesso per anzianità raggiunta la mia specialized (65000 km percorsi), e mi sono messo ad usare a pieno la bici artigianale, sulla quale nel contempo ho acquistato e montato delle fulcrum racing 1 per copertoncino, che sono notoriamente grandi ruote.

Diciamo che le mie perplessità sono venute fuori. Per carità, pur vero che la posizione in sella continuo a riternere sia ottima, ho cominciato ad avere problemi a mantenere la mia solita posizione in salita e difficoltà in discesa. Il telaio è troppo rigido, non smorza nemmeno lontanamente le vibrazioni come la vecchia specialized, e quando affronto lunghe salite, e di conseguenza lunghe discese, ho sempre problemi di indolenzimento alla schiena, alle braccia e alle gambe.
Sia chiaro, nulla di insopportabile, però questi problemi io con specialized non li ho mai avuti.


Inoltre, ci si ritrova un telaio che comunque è difficilmente vendibile, e poi i prezzi sono tutt'altro che convenienti. Con i soldi che spesi, potevo farmi tranquillamente qualsiasi top di gamma specialized, trek, scott etc...e probabilmemte mi sarei trovato anche meglio.

Alla fine di questo lungo discorso, e dopo la mia esperienza, mi sono fatto la mia idea che un telaio artigianale va bene se una persona possiede per natura delle misure particolari che fanno si che sia difficile adattare un telaio di serie. Il mio telaio artiginale ha sempre calzato perfettamente il mio corpo, ma è troppo ripeto troppo rigido.

Io l'anno prossimo cambierò bici, ma non comprerò più un telaio artigianale, sia per un discorso economico (troppo cari), sia per un discorso di performance.